Chi Sono

Dott.ssa Angelita Malfetti
Il Profilo Professionale

La dott.ssa Angelita Malfetti è psicologa-psicoterapeuta, iscritta all'Albo degli psicologi della Toscana (n. 2913) ed abilitata all'esercizio della psicoterapia (art. 3 L. 56/89).

Psicoterapeuta ufficiale del Centro di Terapia Strategica diretto dal Prof. Giorgio Nardone è responsabile dello Studio di Torrita di Siena e di Sinalunga (SI)- fraz. Bettolle, dove svolge attività professionale e di ricerca.

Collabora da più di 20 anni con il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, l'Istituto che rappresenta sia la tradizione che l'evoluzione del Mental Research Institute di Palo Alto (California).

Dopo la laurea in Filosofia ed il completamento degli studi presso la Facoltà di Psicologia "la Sapienza" di Roma, si è specializzata in Psicoterapia Breve Strategica presso la Scuola di Specializzazione di Arezzo (diretta dal prof. Giorgio Nardone e riconosciuta dal Ministero dell'Università e della ricerca scientifica) e presso l'M.R.I. di Palo Alto, in California.

Inoltre è docente di ruolo abilitata all'insegnamento, specializzata (dal 2002) nel sostegno scolastico di bambini e ragazzi con problemi e disturbi cognitivi, sensoriali, comportamentali e della personalità.

Oltre che insegnare ai ragazzi delle scuole secondarie dal 98/99, negli ultimi anni, grazie alla sua esperienza professionale, ha contribuito anche alla formazione dei docenti della scuola secondaria di primo grado insegnando presso l'Università di Siena nel "corso di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno agli alunni con handicap" -interventi psico-educativi e didattici con i disturbi relazionali e comportamentali (laboratori).

Presso il suo studio svolge:

1) Psicoterapia Breve Strategica sulle seguenti problematiche:
- Disturbi d'ansia: disturbo da attacchi di panico, agorafobia, disturbo d'ansia generalizzato, fobia sociale, disturbo post-traumatico da stress, fobie specifiche, ossessioni, compulsioni e ipocondria.
- Disdordini alimentari: anoressia, bulimia, vomiting, binge eating.
- Depressioni nelle varie forme
- Psicosi o presunte tali
- Problemi relazionali nei diversi contesti (familiare, lavorativo, amicale, scolastico, di gestione dell'handicap).
- Problemi di coppia
- Disturbi sessuali: difficoltà di erezione, eiaculazione precoce, vaginismo e dispaurenia, disturbi del desiderio.
- Problemi dell'infanzia e dell'adolescenza: disturbo da deficit dell'attenzione con iperattività, disturbo oppositivo-provocatorio, mutismo elettivo,disturbo da evitamento, ansia da prestazione, fobia scolare, disturbo da isolamento, difficoltà scolastiche, difficoltà e disturbi legati all'handicap, conflittualità e gelosie.
- Disturbi legati all'abuso di Internet

2) Consulenza, ricerca e formazione in campo educativo, organizzativo, sociale e clinico:

La dott.ssa Malfetti Angelita negli ultimi anni si sta occupando in particolar modo dell'applicazione del protocollo strategico ai problemi propri dei contesti educativi; il lavoro in questo caso ( come consulenza o psicoterapia, e nell'ambito della formazione e della ricerca) coinvolge dirigenti scolastici, insegnanti di asilo nido, di scuole materne, elementari, medie inferiori e superiori, genitori e ragazzi in età evolutiva.
Verificata la possibilità operativa di costruire modelli ripetibili per problemi comportamentali che usualmente si verificano nei contesti scolastici ed educativi (protocolli composti di tattiche e tecniche che l'insegnante o l'educatore possono utilizzare allo scopo di fronteggiare e risolvere le difficoltà che incontrano nella classe, ovvero sapere "Cosa fare e come fare" per risolvere effettivamente ed in tempi brevi i problemi scolastici), attraverso una ricerca-intervento durata diversi anni, che ha visto impegnati con incontri continuativi presso i nostri Centri (per psicoterapie, consulenze e formazione) gli insegnanti, le loro Direzioni Didattiche e i genitori, l'obiettivo della dott.ssa Angelita Malfetti è attualmente quello di portare l'insegnante e l'educatore ad acquisire sistematicamente, accanto alle competenze e conoscenze che già possiede, le abilità di problem solver (risolutore di problemi).
Gli interventi spaziano dalla gestione delle più usuali difficoltà scolastiche, comportamentali e relazionali, a quelle più specifiche legate all'handicap. Il tutto promuovendo e favorendo la collaborazione fra l'istituzione scolastica (dirigenti ed insegnanti), le famiglie, le classi ( ragazzi/bambini), gli enti locali (comune, educatori, psicologo della ASL, ecc.) e gli specialisti coinvolti.

Articoli recenti

"L' anoressia giovanile" segnali, disturbo, intervento

 

Il dato oggettivo che i nostri ragazzi, spesso fragili, manifestino  precocemente ...
Leggi l'articolo

L'handicap e i problemi comportamentali, psicologici e relazionali ad esso connessi

Ogni bambino o bambina, tanto più se ha problemi o è portatore di handicap, ha un suo modo di ...
Leggi l'articolo

La collocazione dell’insegnante di sostegno secondo una prospettiva costruttivista

Dalle categorie diagnostiche ad una lettura sistemica dei problemi nei contesti ...
Leggi l'articolo